L’Anima del Maestro Gesù non è nata in questo mondo…

Un brano tratto da un libro che amo molto, come tanti altri di Anne & Daniel Meurois Givaudan.

Vi è stato insegnato che i corpi umani sono come edifici sovrapposti e incastrati gli uni negli altri, e sapete che si sviluppano in funzione dell’età ma anche e soprattutto in funzione del lavorio interiore; sono come sette fiaccole successive che bisogna sviluppare e infine mettere in contatto tra loro, affinché siano come una catena d’oro ininterrotta tra la suprema coscienza e noi stessi, un puro corridoio d’Amore, privo d’ostacoli, che permetta di fondersi alle energie cosiddette “inferiori” e “superiori”. L’Uomo che è permanentemente in contatto con i sette veicoli del suo essere non ha più nulla a che vedere con questo mondo materiale, e ne padroneggia le leggi; viene allora chiamato Adepto. Ma intendiamoci bene, non è tutta qui l’ascesa dell’Essere, a cui restano da conquistare ben altre fiaccole di coscienza per raggiungere la soglia della dimora del Padre. Sono quelle altre fiamme che Gesù fin dalla nascita ebbe per missione di raccogliere, per perfezionare un corpo e un’Anima trascendente che parevano già perfetti, e che forse non avrebbe potuto sviluppare se fosse rimasto a farsi cullare dagli onori che già gli attribuivano

Lo stadio fondamentale della sublimazione fu raggiunto nel centro della Grande Piramide, là dove tutte le grandi energie vengono focalizzate in un sol punto, collegando l’Atomo Seme di ogni essere con lo Spirito di questo creato: così lo Spirito di Kristos penetrò in quello di Gesù. Solo in quel luogo e in quel modo poteva compiersi, ed era stato previsto fin dall’arrivo di Melchisedech su questa Terra, ma bisognava ancora che uno di essi fosse capace di portare fino in fondo il suo compito senza rallentare il passo

Difatti, chiunque venga al mondo stringe un’alleanza con Shatan, e deve subirne un po’ la legge; Shatan non è altro che il grande avversario, altrimenti detto “densità”; qualsiasi essere, nascendo su questa Terra, è tenuto ad indossare una pesante tunica che rallenta il suo cammino, il suo progresso, e quindi, per un Avatar, l’incarnazione sarebbe un’innominabile sofferenza se non potesse avere dalla sua l’immensa energia dell’Amore

Immaginate per un attimo che la vostra ragione, la coscienza, la volontà, l’Anima insomma, improvvisamente vengano rinchiuse nel corpo di un animale: immaginate quante azioni non potreste compiere, quanti pensieri non riuscireste ad esprimere compiutamente… Allo stesso modo, gli umili riconosceranno che tra il Maestro e loro stessi c’è la stessa differenza che tra loro e gli animali. , come avete capito: è venuta da Ishtar molto tempo fa, quando le creature del nostro pianeta persero l’occasione d’una svolta evolutiva; l’Anima del Maestro Gesù tuttavia fa parte della stessa Onda di Vita da cui fummo creati, emanata dal Padre di questo Universo. La verità è che ci sono allievi più o meno veloci, ci sono quelli che preferiscono l’infanzia alla maturità, fino a rifiutarsi di varcare la soglia dell’illusione che hanno tessuto essi stessi. La nostra avventura e il nostro dramma sono tutti qui, Fratelli miei, e il brutto è che certi bambini si arrogano poteri da adulti

Tratto da: “L’Altro volto di Gesù – memorie di un Esseno” di Anne e Daniel Meurois Givaudan, Ed. Amrita

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...